Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Come comprare un charango

Comprare un charango: la guida pratica

Il charango è uno strumento molto diffuso in Sudamerica, in particolare negli stati andini, ma trovarlo in Europa non è semplice. La cosa sembra paradossale a chi invece conosce bene la Bolivia e sa bene che la produzione di strumenti lì è molto florida. La difficoltà nel comprare un charango è data da alcuni ostacoli importanti: la distanza, la cultura locale e ovviamente la lingua rendono difficoltosa la relazione con i liutai. Inoltre ci sono molti rischi: a volte si finisce truffati da liutai o venditori che semplicemente non spediscono lo strumento, o a volte gli strumenti arrivano danneggiati a seguito di controlli doganali molto dozzinali.

A volte, anche se raramente, si trovano dei charango in vendita nei negozi di strumenti italiani o europei, però te li sconsiglio. Il motivo è semplice: il negozio ha le stesse tue difficoltà nel reperire strumenti e quasi sicuramente non ha la possibilità di scegliere strumenti specifici, nè l’esperienza per valutarli. Quelli che si trovano nei negozi italiani, infatti, sono spesso di qualità molto bassa e arrivano nelle mani del proprietario un po’ per caso.

In questo articolo ho già spiegato quali sono i problemi principali che condizionano la produzione degli strumenti da parte dei liutai. Ti invito a leggerlo se non lo hai ancora fatto: ti permetterà di comprendere il contesto di lavoro dei liutai e di come nasce un charango. Oggi invece voglio darti delle indicazioni concrete per comprare un charango in modo sicuro.

Acquistare un charango usato

Se sei in Italia o in Europa, ci sono solo due opzioni: cercare uno strumento usato o farsene mandare uno dal Sudamerica.
L’usato fra privati è una buona idea, perchè è molto più probabile incontrare uno strumento comprato da un intenditore, che sta attento alla qualità. Esistono numerosi collezionisti che sono alla continua ricerca di charango di determinati liutai o di alcune varianti regionali e che a volte decidono di vendere qualche pezzo della propria collezione. Non ci sono molti annunci, perchè il charango è uno strumento di nicchia. Tuttavia con perseveranza a volte emergono occasioni interessanti e c’è un vantaggio fondamentale: ci si può accordare con il venditore per provare lo strumento. Poter provare lo strumento è un lusso che a volte non si ha neppure se si conosce la Bolivia e i migliori liutai, e più sotto capiremo il perchè.

Acquistare un charango da un liutaio

L’altra possibilità è rivolgersi direttamente ad un liutaio specifico e farselo mandare. La cosa è molto semplice a dirsi e un po’ più complicata a farsi! Per farlo bisogna innanzitutto capire qual è il contesto culturale e geografico in cui sono prodotti i charangos. La società e la cultura andina sono molto diverse dalle nostre. È un mondo in cui le relazioni sociali e formali sono forti, determinanti e più importanti di qualsiasi interesse economico e questo è significativo anche nella ricerca di uno strumento musicale.

Se il liutaio non vi conosce, è molto difficile che vi offra i migliori strumenti che ha o che stia molto attento ad ogni dettaglio delle vostre richieste. Ecco perchè è importante parlare a lungo con il liutaio, non con lo scopo di avere un vantaggio ma con lo scopo di capire il suo mondo. Solo così è possibile ridurre le incomprensioni, che pure sono inevitabili parlando con una persona che viene da una cultura e un contesto completamente diverso dalla nostra. Per fare un esempio concreto, nonostante i miei forti rapporti di amicizia con numerosi liutai, a volte mi capita ancora di ricevere strumenti che hanno dettagli diversi da quelli concordati. Questo non avviene per mancanza di fiducia o per scarsa comunicazione, ma per una questione puramente culturale.

Un grosso ma inevitabile problema che si riscontra quando si compra un charango a distanza è che non c’è modo di provarlo. Il suono e la suonabilità dello strumento che riceverete potrà piacervi oppure no, ma non c’è modo di scoprirlo prima di averlo fra le mani. E questo è vero anche per i migliori liutai: il charango è costruito interamente a mano e le variabili che influiscono sul suono sono moltissime. In realtà questo problema non si risolve neanche andando a visitare personalemente i liutai, perchè è raro che abbiano strumenti di alto livello in attesa di essere venduti! Ogni liutaio serio lavora quasi esclusivamente su prenotazione, e quindi quelli che a volte si trovano nei loro laboratori sono strumenti invenduti.

Come avviene il pagamento di un charango?

Ipotizziamo che abbiate identificato il liutaio ideale e che vi siate accordati per un prezzo. Come avviene il pagamento? Se non vi conoscete personalmente, sappiate che è assolutamente normale che vi venga richiesto il pagamento dell’intera somma dovuta prima dell’inizio dei lavori, o almeno un acconto del 50% del totale e un saldo del dovuto prima di effettuare la spedizione. Questo è inevitabile e ovviamente presuppone una grande fiducia da parte vostra, ma significa anche che dovete stare molto attenti. Se vi rivolgete a un liutaio trovato online o su facebook, cercate di capire sempre di chi si tratta e se ha una buona reputazione. Le truffe sono rare, ma esistono e vanno evitate in ogni modo. Se avete dei dubbi riguardo a qualche liutaio scrivetemi, posso consigliarvi volentieri!

La spedizione di un charango dal Sudamerica

L’altro motivo importante per avere un buon rapporto con il liutaio è che lui sarà l’unica vostra interfaccia in Bolivia o in Sudamerica per fronteggiare i vari problemi che potrebbero sorgere durante l’invio e la produzione dei documenti necessari per la spedizione. Se la spedizione avviene dalla Bolivia, le cose non sono semplicissime e possono esserci alcuni incidenti di percorso, soprattutto di tipo burocratico. Una volta terminato lo strumento il liutaio vi fornirà una stima dei costi di spedizione che dovrete saldare. Se non avete un rapporto di fiducia con lui, chiedete sempre il costo preciso della spedizione e fatevi mandare la ricevuta di invio con il codice di tracciabilità, che sarà l’unico modo con cui potrete seguire il pacco.
Se non avete esperienza, dite al liutaio di procurare una custodia rigida per la spedizione. Non è una garanzia di assoluta sicurezza (la foto qui sotto lo dimostra), però è certamente il modo migliore per spedire. Per contro bisogna considerare di aggiungere il costo della custodia e spese maggiori in fase di invio, perchè il peso e le dimensioni del charango aumentano notevolmente.
Potrebbero sorgere problemi in fase di sdoganamento nel paese di destinazione. Non è infrequente che i pacchi vengano aperti e, purtroppo, gli strumenti danneggiati durante i controlli antidroga. Si tratta di controlli inevitabili che però a volte producono danni molto gravi, come vedete nelle foto qui sotto.

Questi danni sono prodotti da controlli doganali: a sinistra si vede una tavola forata da una sonda per la ricerca di sostanze stupefacenti. A destra un charango a cui è stato dato un colpo, o forse che ha subito una caduta. Da notare che lo strumento è stato spedito con custodia rigida che è comunque stata aperta.

Quanto costa spedire un charango dalla Bolivia o dal Sudamerica?

A seconda del tipo di spedizione, che si può effettuare con corriere privato o con il servizio postale pubblico, i costi variano parecchio.

Il servizio pubblico è il più economico, ma è lento, a volte non tracciabile e non molto sicuro: il costo per l’invio di un charango con custodia rigida di solito oscilla fra i 90 ed i 120 euro. I tempi di consegna non sono garantiti e vanno dai 15 giorni ai 2 mesi.
I corrieri privati che servono gli stati sudamericani sono numerosi, ma i più usati sono DHL e FedEx. Si tratta di servizi più sicuri, più rapidi e molto più costosi: il costo della spedizione di un charango con custodia rigida infatti va di solito dai 200 ai 300 euro. I tempi di consegna di solito non sono superiori alle due settimane.

Cosa offre Charango.it per chi vuole comprare un charango

Il progetto di Charango.it è quello di diffondere e migliorare la conoscenza del Charango e delle musiche andine! Aiutare a trovare strumenti di qualità provenienti da liutai di alto livello è uno degli scopi più importanti. Grazie ad anni di lavoro e di viaggi fra Bolivia, Perù, Cile ed Argentina, e a più di 10 anni di esperienza, siamo in grado di mettervi direttamente in contatto con i liutai migliori e più affidabili, facendo leva sul rapporto di fiducia che abbiamo creato negli anni. Che si tratti di strumenti moderni o di varianti rurali molto specifiche, attraverso Charango.it puoi risolvere buona parte dei problemi esposti in questo articolo, perchè avrai un contatto diretto con persone di fiducia e potrai comprare un charango in modo sicuro e senza rischi. Se lo desideri, possiamo fare da tramite per te.

Resta il problema della spedizione e dei costi connessi all’invio. Per questa ragione, abbiamo aperto una pagina, che trovi qui, in cui vengono pubblicati strumenti selezionati direttamente da Charango.it e che si trovano già qui. In questo modo, comprandoli direttamente in Italia, risolvi anche gli eventuali rischi connessi alla spedizione, oltre ai costi e ai tempi di consegna. Gli strumenti che sono a disposizione non ci sono sempre: sono occasioni, valutate personalmente e scelte con cura dai liutai con cui collaboriamo da anni. Clicca sul banner qui sotto per dare un’occhiata! In ogni momento, se hai bisogno di altre informazioni, scrivi a info@charango.it.

Negozio di charango

Compare Products
No products were added to compare list
Return to Shop
Charango da studio - Edgar Suarez
0 customer review
350,00
Charango da concerto - Ignacio Suarez Rojas
0 customer review
700,00
Charango k'alampeador modello Norte Potosì - Llallagua
0 customer review
250,00
Ronroco boliviano aiquileño
0 customer review
330,00
Charango Semiprofessionale Pedro Quispe Torres
0 customer review
370,00
Charango da Concerto in Quina Quina - Pedro Quispe Torres
0 customer review
550,00