Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Tutti gli accordi per charango. Guida in PDF

Accordi per charango: maggiori, minori, di dominante, aumentati e diminuiti

Sei alle prime armi e non sai come eseguire gli accordi di base sul tuo charango? Sei nel posto giusto!

Finalmente è a disposizione una guida in PDF che ti mostrerà le posizioni principali degli accordi e i rivolti più utilizzati. Si tratta di 12 tavole di accordi, una per tonalità. Gli accordi sono scritti per un charango con accordatura standard: il temple natural, cioè G-C-E-A-E.

  • Accordi per charango maggiori, minori, di dominante, settime minori, aumentati, diminuiti
  • Più di 100 diagrammi di posizioni in tablatura
  • 12 tonalità
  • File PDF ottimizzato per visualizzazione su mobile

Si tratta di una guida completa, perchè è pensata per chi ha bisogno di consultare rapidamente le posizioni di un determinato accordo sul charango. Sono presentati solo i rivolti e gli accordi realmente utili, senza introdurre tutte le possibili varianti che, invece, sono spesso deducibili dagli accordi già mostrati qui.

In sintesi, è una raccolta di accordi per charango creata apposta per essere efficace, di rapida consultazione e utile anche a chi è un principiante. Per questo presenta le posizioni più utilizzate, ma introduce anche i principali rivolti.

Come studiare questi accordi sul charango?

Il consiglio è di studiare prima gli accordi costruiti sulle tonalità naturali e, in un secondo momento, quelli costruiti sulle tonalità alterate. Una buona idea è lavorare a partire dalla tonalità di C maggiore e studiare le tonalità seguendo il circolo delle quinte.

Vedrai che per ogni tonalità sono indicate alcune osservazioni in fondo alla pagina: quando si parla di posizioni fondamentali significa che gli accordi della tonalità sono utilizzabili anche per costruire accordi analoghi su altre tonalità. Ad esempio: la posizione di G maggiore trasportata un semitono due semitoni più in su costruisce un rivolto di A maggiore (ricordati sempre che potrebbe essere necessario, come in questo caso, omettere di suonare la corda a vuoto).


Hai delle domande o dei dubbi? Non aspettare! Contattami